Marketing immobiliare: cos’è e come sfruttarlo per vendere

Se un tempo regnavano sovrani gli spazi pubblicitari su riviste specializzate e le affissioni, oggi si può dire che sia soprattutto la rete a dominare.

L’avvento di internet ha di gran lunga aumentato il numero degli strumenti a disposizione del marketing immobiliare e facilitato di molto il lavoro degli agenti. Poter vantare un sito web performante e sapersi destreggiare nella gestione dei social significa ottenere un guadagno in termini di visibilità, brand awareness e, soprattutto, di contatti di valore.

Oggi, il marketing per agenzie immobiliari segue sempre più quest’orientamento: merito anche della maggiore facilità di utilizzo, maggiore accessibilità, della trasparenza nonché dei costi più contenuti che la promozione sul web comporta rispetto ai canali tradizionali. Occorre però stare molto attenti: il fatto che questi strumenti siano più accessibili non significa automaticamente che tutti sappiano usarli. Anzi, molto spesso, il web sottostà a logiche e dinamiche tutte sue e non sempre di facile comprensione, specie per chi non può definirsi un nativo digitale. È importante, quindi, affidarsi a professionisti che padroneggino queste logiche e siano in grado di portare risultati.

Nello specifico, vediamo quali sono i principali strumenti di marketing che un’agenzia immobiliare dovrebbe sviluppare.

Le principali strategie di marketing immobiliare

Adottare una corretta strategia di marketing significa poter raggiungere numerosi obiettivi che, con l’aiuto del solo passaparola, sarebbe piuttosto arduo centrare.

Innanzitutto, gli strumenti del marketing e del web permettono a un’agenzia immobiliare di aumentare la propria visibilità sul mercato. Ciò vuol dire che un numero più alto di potenziali clienti avrà modo di conoscere i servizi, i prodotti e gli annunci dell’agenzia. Non solo: aumentare le visite al sito e accrescere la fan base dei canali social significa anche riuscire a fidelizzare un numero più alto di clienti. In poche parole, crescere.

Il tutto, tenendo conto di vantaggi non da poco: ad esempio, il fatto che promuoversi sul web non è oneroso come sui mezzi tradizionali. Inoltre, il web, e i social soprattutto, consentono di raggiungere un numero più alto di utenti e un pubblico profilato secondo parametri prestabiliti. Infine, intraprendere delle azioni di web marketing significa anche poter misurare in modo più preciso i ritorni sugli investimenti e, sulla base di questo, ricalibrare la strategia adottata.

Vediamo adesso quali sono gli strumenti principali a disposizione del marketing immobiliare.

Crea un sito web accattivante e facile da navigare

La prima cosa da considerare in un piano di marketing immobiliare deve assolutamente essere il sito. L’agenzia che desidera farsi trovare sul web non può fare a meno di un sito vetrina ben progettato, che risulti piacevole e facile da navigare e, soprattutto, che contenga tutte le informazioni necessarie a definire metodo di lavoro, servizi e portfolio dell’agenzia.

Il sito deve descrivere e informare tenendo presente il target che si desidera colpire e adattandosi alle esigenze di un pubblico molto ampio. Il sito di un’agenzia immobiliare potrebbe infatti esser fruito da utenti molto diversi tra loro per origine, età, predisposizione all’uso delle tecnologie, e così via. La navigazione deve risultare fluida, intuitiva e agevole; dell’esperienza sul sito, gli utenti devono poter conservare un ricordo positivo affinché siano invogliati a mettersi in contatto con l’agenzia per affittare, comprare o vendere casa. O, altrimenti, a fare passaparola.

Ecco perché è necessario mettersi nella mani di uno sviluppatore in gamba che sappia curare tutti gli aspetti della progettazione e della realizzazione di un sito.

Cura i contenuti

Una volta realizzata la struttura del sito, bisogna curarne i contenuti. Questi devono essere ben scritti, aggiornati e completi senza risultare noiosi. Devono agevolare la lettura e, al tempo stesso, invogliare il lettore a sapere di più.

I contenuti devono inoltre essere pertinenti e riuscire a rispondere agli intenti di ricerca degli utenti del web. Per questo motivo, è utile che i testi per il sito e il blog di un’agenzia immobiliare vengano curati da un esperto in SEO Copywriting, che sia in grado di scrivere rispettando le regole fondamentali del posizionamento sui motori di ricerca. Se un testo è scritto in ottica SEO sarà più facilmente reperibile dall’utente e, di conseguenza, il sito riceverà molte più visite.

A proposito di contenuti, un ottimo strumento di marketing immobiliare è rappresentato dal blog: mentre il sito si occupa soprattutto di mostrare cosa fa l’agenzia e che tipo di immobili tratta, i contenuti del blog possono, invece, spaziare tra una maggiore varietà di argomenti. In un certo senso, avere un blog permette di fare cultura sul proprio business, e, soprattutto, avere un blog all’interno del proprio sito vuol dire favorire il posizionamento del sito stesso tramite la pubblicazione costante e frequente di articoli.

Scegli accuratamente le immagini

Al pari di un testo ben scritto, anche le immagini scelte per rappresentare gli immobili in vendita o in affitto sono molto importanti. Un aspetto, questo, che molto spesso viene trascurato da chi cura la pubblicazione degli annunci immobiliari sul web.

Il consiglio è quello di rivolgersi a un fotografo esperto in shooting di interni. Un professionista che conosca cosa voglia dire aver cura dei dettagli e sia in grado di “allestire” l’appartamento con l’obiettivo di valorizzarlo, affinché nelle foto siano messi in mostra tutti i suoi punti di forza.

La funzione delle immagini negli annunci immobiliari, infatti, è quella di incuriosire e invogliare l’utente a contattare l’agenzia per fissare un appuntamento. È difficile che immagini scure, non a fuoco, storte o che ritraggono particolari insignificanti possano centrare questo obiettivo.

Imposta una corretta strategia social

Oggi, qualsiasi strategia di marketing non può prescindere dall’uso dei canali social. Saper padroneggiare strumenti come Facebook o Instagram permette di raggiungere un pubblico molto ampio e ben targettizzato al quale trasmettere i propri contenuti. Questo, anche grazie alle campagne ADV a pagamento che hanno raggiunto livelli di profilazione davvero notevoli. Se si tratta di contenuti di valore verranno poi condivisi e ulteriormente diffusi, e questo farà sì che il numero di utenti che partecipano alla vita della fanpage cresca.

Aumentare la propria fan base e creare un’interazione molto più diretta e immediata con il proprio target di riferimento sono due dei principali obiettivi di una corretta strategia social. Tuttavia, questi canali possono rivelarsi molto pericolosi se messi nelle mani di chi non sa usarli, e un uso scorretto può fare più danni che altro. A volte basta anche solo una risposta sbagliata a un commento per nuocere alla reputazione. Pertanto, anche in questo caso il consiglio è quello di affidarsi a un professionista della comunicazione che sappia declinare una strategia di web marketing immobiliare sui vari mezzi offerti dalla rete.

Usa la newsletter per restare in contatto con clienti e potenziali tali

Uno dei modi più efficaci per rimanere in contatto con i visitatori del nostro sito è la newsletter. Avere un sito, infatti, significa anche poter raccogliere nomi e indirizzi email dei visitatori che, si presuppone, siano interessati ai nostri annunci o al nostro lavoro. La raccolta degli indirizzi email può essere fatta anche tramite i canali social o, in modo ancora più semplice e tradizionale, chiedendo ai clienti e ai potenziali tali che vengono a trovarci in agenzia di compilare un foglio con i loro dati e l’autorizzazione a usarli. In questo modo, l’agenzia avrà a disposizione in breve tempo un database di contatti cui inviare le comunicazioni importanti. Nelle newsletter potranno, ad esempio, essere segnalati in anteprima gli appartamenti in vendita, le promozioni sui servizi o, ancora, la partecipazione a iniziative speciali.

Cura la stesura degli annunci

Per un’agenzia immobiliare anche la creazione degli annunci è un’operazione di marketing. Gli annunci, come il sito, da un certo punto di vista, sono indicativi del modo in cui l’agenzia lavora. Fungono da vetrina non solo per gli immobili presentati, ma per l’agente stesso.

Ecco perché bisogna prestare attenzione allo stile con cui gli annunci vengono scritti. Vanno curati tanto il contenuto (ossia le informazioni sull’appartamento) quanto la forma, e cioè le parole e il linguaggio utilizzati, ma anche la sintassi e la punteggiatura.

Per maggiori approfondimenti, invitiamo a leggere la nostra guida su come scrivere correttamente un annuncio immobiliare.

Fatti conoscere sul territorio

Se è vero che internet può notevolmente ampliare il pubblico di riferimento di un’agenzia immobiliare, è altrettanto vero che un agente non può trascurare l’importanza della presenza sul territorio. Molte agenzie, infatti, scelgono di specializzarsi in determinati quartieri e molti dei clienti di un’agenzia provengono dalla stessa zona in cui ha sede la filiale. Per questo motivo, il buon vecchio passaparola non deve mai mancare. E, sempre per lo stesso motivo, è bene presidiare ciò che accade intorno al proprio quartiere: partecipare a eventi, iniziative e manifestazioni locali aiuterà l’agente a farsi conoscere, a dare maggiore visibilità all’operato della propria agenzia e a favorire la nascita di relazioni proficue all’interno della propria comunità.

Quest’ultimo punto rappresenta una parte importante del lavoro che noi di Volpi case svolgiamo quotidianamente e che ci ha permesso di diventare un punto di riferimento per chi desidera comprare casa a Milano e, in particolare, nel quartiere Maggiolina.